Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per garantire il suo funzionamento tecnico e per analizzare in maniera aggregata le visite al sito stesso. Se vuoi saperne di più sui cookie e modificare le relative impostazioni clicca  qui

Centro Abilitativo per Disturbi di Spettro Autistico
Via Bolognese 238
50139 Firenze

  800 654 477

E-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Luciano Pieri

Presidente
E-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Luciano Pieri, nato Radda in Chianti nel 1949, sposato dal 1975 e padre di un figlio disabile grave.

E-mail: a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NEL SETTORE DELLA DISABILITA':

Dal 1992 membro del Consiglio Direttivo dell'Associazione "C.U.I. I Ragazzi del Sole"

Dal 1991 al 1999 membro della Commissione Handicap del Distretto Scolastico n° 17 del Provveditorato agli Studi di Firenze

Dal 1993 ad oggi Direttore Responsabile del periodico "I Ragazzi del Sole".

Dal 2003 ad oggi, responsabile del progetto di sensibilizzazione per la scuola "Percorsi Educativi alla Diversità" dell'associazione C.U.I. i Ragazzi del Sole.

Dal 2003 all'11 maggio 2009 Vice Presidente della Cooperativa Sociale P.A.M.A.P.I.

Dal 2006 ad oggi, membro del Gruppo di Lavoro per l'Integrazione Scolastica presso l'Ufficio Scolastico Provinciale di Firenze.

Dal 18 aprile 2011 Vicepresidente della Consulta Invalidi e Handicappati del Comune di Firenze.

RUOLO:

Presidente della Cooperativa Sociale P.A.M.A.P.I.

Il nostro sistema terapeutico, articolato in una pluralità di interventi, portati avanti da un'equipe multiprofessionale qualificata (direttore sanitario neuropsichiatra infantile, un neuropsichiatria infantile per le visite mediche, un'infermiera, due psicologi, cinque educatori, un assistente sociale, due altri operatori dipendenti di supporto, due autisti di pulmino), tende in modo mirato a dare risposta ai bisogni specifici della nostra utenza. Come luogo privilegiato dove si condivide con la famiglia il Progetto di Vita dell'utente, il Centro interviene sulla Qualità di Vita, ossia mira a mantenere e sviluppare le autonomie e la partecipazione negli ambiti delle Interazioni sociali, dell'Esecuzione routine quotidiana, della Gestione dello stress psicologico e della Ricreazione, partendo dai bisogni della persona e da una valutazione diagnostica effettuata con strumenti e test appropriati (Leiter-R, CARS, DASH-II, STA-DI, Vineland, Scale Dosen, ICF).

"Per ogni utente è previsto un Piano Riabilitativo Individualizzato, condiviso con i familiari, comprensivo di obiettivi precisi negli ambiti del comportamento, della comunicazione e delle autonomie. Le riunioni di equipe si svolgono due volte la settimana e spesso si basano sulla visione condivisa di brevi spezzoni da videoriprese degli utenti durante le attività".